Infortuni sul lavoro

Chi subisce un infortunio sul lavoro, ha diritto, oltre all’indennizzo da parte dell’Istituto Nazionale Assicurazioni Infortunio sul Lavoro (INAIL), anche al cosiddetto DANNO DIFFERENZIALE .
Per gli infortuni verificatisi a partire dal 25/07/2000 infatti, il dipendente può richiedere al suo datore di lavoro, in presenza di una sua evidente responsabilità o colpa, l’integrazione dell’indennità temporanea nonché del danno patrimoniale. Il dipendente ha tre anni di tempo per richiedere il suo giusto risarcimento.

INDENNIZZO A CARICO DELL’INAIL:
>> Indennità giornaliera per inabilità temporanea assoluta: percentuale della retribuzione giornaliera erogata in misura del 60% dal quarto giorno di malattia al novantesimo e in misura del 75% dal novantesimo giorno alla guarigione clinica.
Indennità per incapacità lavorativa pari o superiore al 16%: indennizzo in forma di rendita in funzione del grado di inabilità permanente riportata e dalla retribuzione conseguita, trattata in base a coefficienti di legge a prescindere dalla colpa del datore di lavoro.

>> Danno biologico permanente: è indennizzato in capitale o in rendita, il danno da postumi permanenti di grado pari o superiore al 6% di lesioni del benessere psico-fisico del soggetto, a prescindere da eventuali riflessi reddituali e a prescindere dalla colpa del datore di lavoro:
Indennizzo in capitale: in caso di infortuni con postumi permanenti di grado tra il 6% e il 15%, valutati secondo le tabelle di legge.
Indennizzo in rendita: in caso di infortuni con postumi permanenti di grado pari o superiore al 16%, valutati e quantificati secondo tabelle di legge.

RISARCIMENTO A CARICO DEL DATORE DI LAVORO:
Integrazione dell’Indennità Temporanea: prevista dai CCNL fino al 100% della retribuzione
Danno patrimoniale differenziale: è il risarcimento ottenuto dal provato maggior danno retributivo non coperto dall’INAIL e riscontrabile nel caso di lesioni colpose gravi o gravissime ai danni del dipendente con responsabilità del datore di lavoro.
Danno Biologico Differenziale: è il risarcimento ottenuto dal provato maggior danno biologico non coperto dall’INAIL ed ottenibile in caso di lesioni gravi o gravissime con responsabilità del datore di lavoro calcolato secondo gli ordinari criteri civilistici.
Danno non patrimoniale: è il risarcimento della sofferenza contingente e del turbamento dell’animo derivanti dall’infortunio subito.

Affidarsi allo studio Infortunistica Milano S.n.c significa ottenere il massimo e congruo risarcimento per i danni subiti SENZA ANTICIPARE ALCUNA SPESA!

Il nostro compenso sarà riconosciuto solo ad esito raggiunto.